Calcio, sorride Audace Cerignola. Pesanti sconfitte per San Severo e Manfredonia

0
3

La corazzata ofantina, attrezzata per stravincere il campionato, soffre nel campo dell’Omnia Bitonto ma non esce con le ossa rotte, anzi. E’ una partita fisica e agonistica, in un campo impraticabile per via delle copiose pioggie abbattutesi nella zona nei giorni scorsi. L’Omnia ha carattere e sfoggia una bella prestazione, senza alcun timore rivenenziale. Difatti, passa in vantaggio al 15’ con un ottimo diagonale di Giangaspero, che brucia Vurchio e si insacca nel set. La partita sale, così, subito di tono e ritmo, l’Audace aggredisce, si conquista un calcio di rigore che Dipasquale fallisce calciando a lato e, così, il primo tempo si chiude sull’1-0 per i padroni di casa. Nella ripresa mister Gallo non cambia nulla e la squadra continua ad attaccare. Al 47’ nuovo calcio di rigore per il Cerignola e nuovamente Dipasquale si presenta dagli 11 metri, questa volta non sbaglia e gonfia la rete. Quando l’Audace manovra non ce n’è per nessuno. Infatti, al 66’ bella azione corale, finalizzata ancora da Dipasquale, che mette la palla alle spalle del portiere con un bellissimo esterno destro al volo. Al termine dei 90 minuti la partita dice Audace 2 e Omnia 1.

Le ‘cicogne’, dopo 2 giornate, sono a punteggio pieno e aspettano di giocare la partita casalinga con l’Ultrattivi Altamura, valida per la terza giornata di campionato.

Trasferte amare, invece, per Manfredonia e San Severo. I primi perdono nettamente 2-0 con la Scafatese, dimostrando che, fuori casa, la squadra dauna è poca cosa. Di misura la sconfitta per il San Severo, che perde per 1-0 contro il Gelbison.

Il Manfredonia non ripete l’ottima prestazione di domenica scorsa. A Scafati la squadra è irriconoscibile e rimane ferma a quota 6 punti, perdendo, così, la possibilità di agganciare il Taranto al quinto posto, a quota 9.

Sfida salvezza quella tra Gelbison e San Severo, che vede i primi dominare e vincere di misura, grazie a un gol di Varriale. Per i rossoblu si tratta della terza vittoria in 5 gare. Il San Severo, nonostante gli attacchi, sia pure poco pericolosi, non riesce a mordere le caviglie agli avversari e al 90’ escono con le ossa rotte, rimanendo nella zona calda della classifica, a 5 punti con Brindisi, Monopoli e Cavese.

Tommaso Lamarina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here