Cerignola, pallavolo femminile: via al progetto ‘Volley Accademy’

0
43

Obiettivo cardine allestire delle selezioni omogenee ed uniformi, per permettere la crescita delle promettenti nuove leve e puntare a costruire dei gruppi vincenti in ottica futura. Ad accompagnare i due mister in questo impegnativo lavoro, le assistenti Betty Tortora, Angela Tralli e Veronica De Meo. “Siamo molto contenti di intraprendere questo progetto con Pallavolo Cerignola per il settore giovanile -dichiara Michele Erinnio, presidente dell’Asd Libera Virtus-, dopo proficui colloqui fra dirigenze societarie e staff tecnici. E’ erroneo far crescere tante realtà nel settore giovanile separatamente, quando si possono unire le forze per un qualcosa di più solido e lungimirante, evitando frazionamenti ed inimicizie che non portano benefici”. Sulle finalità dell’iniziativa congiunta, Erinnio sottolinea che “certamente è un orgoglio vedere le nostre promesse giocare in serie D, campionato nel quale hanno la possibilità di crescere e confrontarsi con atlete di esperienza superiore. Sono certo che potranno crescere tecnicamente e di sperare quanto prima di vestire la maglia della squadra che ora gioca in B2; sicuramente tale unione potrebbe essere linfa vitale per gli anni a venire: avere in casa un campionato nazionale può essere una meta, un sogno a portata di mano. Ci auguriamo di riuscire a realizzare questi propositi, nella solida comunione di intenti fra le due società e nell’unione dei vari gruppi giovanili, per assicurare il futuro della pallavolo a Cerignola”.

“Sono contento che nella nostra città, due associazioni sportive possano collaborare avendo come obiettivo finale la crescita delle nuove generazioni insegnando loro le regole dello sport che serviranno sicuramente anche nella vita di tutti i giorni -commenta Antonio Lapollo, massimo dirigente dell’Asd Pallavolo Cerignola-. Spero anche che questa nostra scelta possa essere applicata in altri segmenti della nostra comunità, perché sono convinto che l’unione fa la forza e non solo nello sport». Il presidente del sodalizio fucsia conclude con ringraziamenti a «tecnici, dirigenti e tutti coloro che sono impegnati senza scopo di lucro in questo progetto. Un ringraziamento particolare alle famiglie che assieme alla scuola, alla chiesa e allo sport formano forti fondamenta per la crescita dei nostri figli”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here