Imprenditore minaccia suicidio su Facebook: lo salva avvocato di Foggia

3
12

Internet, oltre ad essere diventato molto importante per unire le persone ed organizzare manifestazioni, è capace anche di creare legami affettivi capaci di salvare la vita ad altre persone in situazione di pericolo. La storia in questione  dimostra, infatti, come relazioni che si costruiscono in ore di discussioni sul web possano essere quasi più intense di quelle intessute nella vita ‘reale’.

Arriva dalla Puglia,  dalla città di Foggia, la notizia che può essere considerata, a giusta ragione, la favola del Natale 2013. Un imprenditore marchigiano, di 46 anni,  assillato da serie difficoltà economiche, voleva togliersi la vita  ed aveva minacciato il suicidio su Internet, tramite la nota chat contenuta in Facebook ma, fortunatamente, è stato salvato dall’intervento provvidenziale di un giovane avvocato che egli stesso aveva contattato sul web per avere dei consigli legali gratuiti in merito alle questioni giuridiche che gli avevano tolto la tranquillità.

E’ stato, quindi, salvato grazie ad Internet un uomo che stava meditando di uccidersi ingerendo farmaci. Aveva, sua fortuna, manifestato la propria intenzione mentre ‘chattava’. Nella stanza virtuale c’era, infatti,  proprio un giovane legale foggiano che ha subito allertato, riuscendo a risalire dal nominativo del potenziale suicida, sia i familiari dell’imprenditore, sia le autorità di polizia locali, affinché potessero intervenire tempestivamente qualora ce ne fosse stato bisogno.

Tutto, fortunatamente, si è risolto per il meglio, e l’imprenditore in questione non è mai stato in pericolo di vita, ma rimarrà in osservazione in ospedale alcuni giorni per le valutazioni cliniche dal punto di vista psichiatrico.
Una storia conclusasi, quindi, con un lieto fine e che può essere annoverata  degnamente tra le favole di questo Natale 2013.

Tuttavia, ancora una volta, non può non essere evidenziato come la profonda crisi economica, in cui versa il nostro Paese, sia la causa principale di vere e  proprie tragedie come questa, fortunatamente solo sfiorata e non verificatasi, grazie all’intervento di un giovane semi-sconosciuto avvocato foggiano, che ha avuto il merito di comprendere  che era il momento giusto per intervenire e che il fato ha voluto mettere sulla strada del ‘potenziale suicida’.

3 COMMENTI

  1. E’ un storia molto bella ed edificante. Tuttavia meriterebbe di essere citato il nome dell’avvocato di Foggia protagonista della storia. Sarebbe un giusto riconoscimento al suo comportamento meritorio.

  2. Anche per me è davvero una “favola di Natale”. Ho constato di persona che la medesima notizia è riportata anche da altre testate nazionali del web, nelle quali è citato il nominativo dell’eroico avvocato: tale Eugenio Gargiulo , 43 anni , di Foggia . Quindi , se volete aggiungerlo al vs. articolo, gentile redazione, potrete soddisfare la curiosità di molti vs. lettori come il sig. Gustavo , autore del post/commento cui sopra. Cordiali saluti.

  3. Lo ribadisco, secondo me, dovreste aggiungere all’articolo il nome dell’avvocato foggiano. Anche per non sfigurare con gli altri siti che lo hanno riportato! Saluti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here