AssoEtica Cerignola: “istituzioni insultano povertà”

0
2

L’Associazione Etica Onlus sta lanciando, da tempo, un segnale tendente, a riscoprire il giusto valore, dovuto ad un’Italia che ha lottato tanto per acquistare l’indipendenza, riuscendo a diventare un faro artico e culturale nell’Europa e nel mondo.

Molti cittadini e tanti giovani ai quali non è consentito di programmare un futuro decente, hanno iniziato a muoversi nella direzione giusta ed oggi assistiamo ad una piccola scossa che sintetizza il ‘diritto del popolo’ , certificato dalla Costituzione di cui ‘l’andazzo politico moderno’ ha sempre ignorato l’articolo n. 1.

Questi  sono dei segnali che hanno mobilitato, pacificamente, l’intera Italia e sono dei messaggi che tentano di cancellare quella sorta di politica chiacchierona e opportunista, in grado di sfruttare il sudore degli Italiani e mortificare una storia preziosa. Il Santo Natale si avvicina e quel Presepio esalta una famiglia che si ammira da più di duemila anni e fa riaccendere la speranza di una vita migliore.

Dopo la sofferenza di tante famiglie, rimaste senza casa e senza lavoro e dopo fallimenti e suicidi, deve ritornare un raggio di luce, come è avvenuto per Mandela, eroe della pace coraggiosa, esaltato, questi giorni, come un simbolo di chi accetta, ma combatte  la sofferenza per vivere in un mondo migliore, ove primeggia il rispetto dell’essere umano.

La crisi iniziata dal 2008 si è andata accentuando ed il potere d’acquisto delle famiglie italiane ha subito un tracollo, nonostante i vari Governi tecnici o di larga intesa ai quali rimane il diritto storico di aver eliminato un uomo scomodo, perseguitato per 20 anni e aver gettato l’Italia nel pantano infetto e putrido di acqua stagnante. Il coraggio di portare tanti maiali alla Camera è da considerare come un altro atto simbolico, ma eclatante ed efficace della Coldiretti che ha voluto salvare, con ‘grugniti forti e decisi’ almeno le stalle italiane.

Le importazioni selvagge di prosciutti e salami danneggiano gli allevatori italiani e mortificano il suggerimento del Parlamento Europeo che orienta il cittadino all’uso della ‘dieta mediterranea’, utile alla salute. L’associazione Etica Onlus, in sintonia con l’Asstrai, il Consorzio ProOfanto, le Associazioni La Cicogna di Roma, Milano e Torino, la Confagricoltura, la Coldiretti, la Federcommercio non mettono in discussione la liberalizzazione, ma l’Italia che possiede i migliori prodotti della terra è classificata al 49° posto del mercato e tutto ciò è mortificante e non può essere accettato.

Abbiamo riscontrato, in questi giorni, il limite della pazienza e un coltivatore, intervistato dalla Rai1 ha dichiarato di partecipare al Corteo su Roma, organizzato col permesso della Digos perché “vogliamo il ripristino della democrazia”. Non sono mancati momenti spiacevoli e di tensione, provocati dai solidi ‘squadristi’ che utilizzano il diritto dello ‘sciopero’ per fare del male, come ha dichiarato la Confesercenti, affermando che “a Cerignola si vive in uno stato di violenza e di paura” (Gazzetta del Mezzogiorno-12/12/2013).

La crisi ha massacrato il ceto medio ed è molto preoccupante il segnale lanciato dal quotidiano ‘l’Attacco’ del 12 u.s. ove la protesta punta ad andare lontano e dove si scrive a lettere cubitali “Cerignola, città senza legge”. In Italia abbiamo bisogno di un Governo che non pensi solo a massacrare con le tasse e quant’altro il povero cittadino, ma di un Governo che si occupi, finalmente della vita del popolo, al quale si deve far intravedere il segnale della verità e  del rispetto, in grado di sotterrare le lobby, la speculazione, a qualunque livello e soprattutto proteggere e non offuscare il futuro dei giovani e il valore della famiglia.

In Italia predomina l’opportunismo e le importazioni del falso made in Italy dall’estero è divenuta una regola  che arricchisce alcuni e mortifica il sudore e la libertà di altri. Il Corriere della Sera del 6 dicembre u.s., inizia la pag. 23 con la testata che non ha bisogno di commenti “Latte lituano e pomodori cinesi. La Babele del Made in Italy”. La storia  continua affermando che “due prosciutti su tre dei nostri supermarket  vengono da terre lontane e negli stabilimenti si ammassano 5,7 miliardi di chili di grano ungherese e canadese e dalle etichette non si capisce”.

E’ arrivato il momento di dire ‘basta’ a questo sfacelo mortificante e ricercare le regole adatte a riscoprire e salvare la dignità. L’Associazione Etica Onlus parla da 2 anni di ‘marchio’ e di ‘borsa merci’ ma le Istituzioni sono impegnate nella ricerca di qualche reddito nascosto nelle banche, ivi compresa l’applicazione infinita delle tasse e non hanno il tempo per controllare quelle entrate e quelle uscite che hanno creato una sorta di ‘babele’.

La speranza è l’ultima a morire e la Madonna di Ripalta, protettrice di Cerignola, festeggiata a Roma il 15 dicembre dall’Associazione ‘La Cicogna’ dei Cerignolani in Roma, diventerà un solenne momento di preghiera per accogliere il Santo Natale nella famiglia che ha bisogno urgente dell’aiuto e della protezione di quel ‘Bambino’, venuto sulla terra per dare un esempio di vita, per sacrificarsi, per  portare la pace e per salvare il mondo.

Un pensiero commovente e una preghiera deve essere rivolta al co-fondatore dell’Associazione Etica Onlus Michele Spicciariello, il quale ha combattuto contro gli inceneritori ed è salito al Cielo, in queste ore, colpito da un tumore divenuta malattia molto diffusa e preoccupante che si ha il dovere di “bloccare” perché il pericolo si espande.

Elio Migliorati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here