Rinnovo patente disabili: a Cerignola niente strisce gialle e 100€ di ticket

1
20

Giunto sul posto con mia madre (vicino al vecchio ospedale ora Asl, ndr), come al solito non troviamo parcheggio, ma dopo aver scrutato per bene, mi rendo conto che di parcheggi riservati ai disabili (ebbene sì sono un ragazzo diversamente abile) non ce ne sono. Solo parcheggi a pagamento.

Quindi, non sapendo dove andare a parare, decido di passare il Rubicone e parcheggiare sulle delimitazioni colorate di blu. A questo punto, pensando che il mio contrassegno per parcheggio per disabili debba servire a far valere un briciolo dei miei diritti, lo metto in bella mostra sul cruscotto e vado a sbrigare le mie faccende non ritenendo necessario pagare il ‘grattino’.

Ma le sorprese, ahimè, non sono finite. Giunto dal neurologo quest’ultimo mi dice che per fare la visita ed ottenere il certificato che attesti le mie patologie devo recarmi al piano di sotto e pagare una sorta di ‘ticket’.

Così facciamo. Purtroppo, però, proprio come nelle migliori soap opera, ecco la stangata che ci toglie letteralmente il fiato: il suddetto ticket ci verrebbe a costare ben 100 euro. Siam rimasti un po’ io e mia madre a decidere il da farsi e alla fine abbiamo desistito.

Non basta tornato giù all’improvviso ricevo una telefonata da mia madre che mi dice: “Dove sei? Sbrigati altrimenti i vigili fanno il verbale”. Poco dopo scampato il pericolo mia madre mi racconta che alle sue rimostranze riguardo l’assenza dei parcheggi riservati si è sentita rispondere: “Signò, per 30 centesimi avresti dovuto farlo il grattino, altrimenti avresti dovuto andare a cercare il parcheggio” (ovviamente in dialetto cerignolano).

Certamente, non è per i 30 centesimi che ce la siam presa. Lo abbiam fatto per una questione di principio, perché non è possibile che in una società evoluta si sbandierino diritti e poi queste stesse sbandierate restino lettera morta. Perché pagare 100 euro per un certificato o non trovare parcheggi appositi ci fa rinsavire come dopo aver preso una sberla.

Giornata bella, bellissima meteorologicamente parlando, sembrava quasi estate, ma sulla nostra società nubi nere e freddo tagliente di quello che ti taglia a fette.

A.D.

1 COMMENTO

  1. Giornata bella, bellissima meteoroloLOGICAmente parlando, ” …MA… sulla nostra società NUBI NERE e FERRO TAGLIENTE !!! “. a CAUSA di =
    ** “Signò, per 30 centesimi avresti dovuto farlo il grattino, altrimenti avresti dovuto andare a
    cercare il parcheggio” (ovviamente ..= VIGLIACCHI con pancia PIENA di…”::?::”);

    ** ” una Società evoluta DOVE si sBANDIERAno diritti e poi queste stesse sbandierate
    RESTano lettera morta.” (ovviamente ..= VIGLIACCHI con-in PARTIti VUOTI di…”::?::”);
    ** “PAGARE 100 euro per un certificato o non trovare parcheggi appositi ”

    CERIGNOLANE UNITE e CERIGNOLANI UNITI…”SIAMO uomini” o CONTINUIAMO ad apPARTEnere “ai capoRALI” ? = “CITTADINE-I o numeri ?

    FORZA e BUONA SALUTE
    ,

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here