AssoEtica: “a Cerignola basta con scippi e rapine”

0
4

L’Assoetica sta lavorando a pieno ritmo per difendere i prodotti agricoli, riscoprire l’interesse per la cultura, valorizzare l’arte della nostra città e dare un impulso serio al turismo di cui è ricca la nostra storia.

Il programma, meticolosamente descritto dalla stampa, richiede un cambiamento di rotta comportamentale e la urgenza di iniziare una difesa che deve impegnare tutti i cittadini onesti e lavoratori. I momenti sono veramente tristi e la disoccupazione e gli atti vandalici sono in aumento.

Tutto ciò preoccupa le famiglie oneste e oscura un futuro  al quale è sottratto il valore del rispetto e della dignità. La Puglia, dal Presidente dell’Assoetica è considerata un Paradiso abitato da angeli, obbligati a vivere in sintonia con  diavoli  “camuffati” con vestiti decenti, ma dotati di artigli pericolosi che non risparmiano la preda.

Il Presidente ha ripreso, dopo circa un decennio, una impegnativa attività sociale perché si è reso conto che l’aumento della povertà può diventare particolarmente serio in una città, abituata a vivere con   un certo agio, soprattutto per quanto riguarda la categoria dei giovani.

A questo proposito le Istituzioni e le scuole, in particolare, devono scendere in campo e diffondere il concetto che il rispetto della persona può consentire all’Assoetica di portare avanti il programma dal quale trarre serenità e ricchezza. Noi abbiamo i migliori prodotti della terra, abbiamo una cucina straordinaria, abbiamo un clima splendido e un mare Adriatico attraente.

Il turista deve essere invitato e accolto con rispetto e calore umano. Egli deve gustare i nostri prodotti e deve essere colpito dalle tradizioni e dalla nostra storia che ci riporta all’impero romano, alla battaglia tra Francesi e Spagnoli, al periodo dei Borboni e a tanti personaggi e artisti che hanno onorato e onorano la città di Cerignola. 

Tutto questo devono saperlo e farne tesoro quei “mascalzoni” irresponsabili che stanno distruggendo il futuro dei loro  figli, facendo di Cerignola la bandiera della VERGOGNA.

Dopo le tante rapine e numerosi scippi , tra i quali l’asportazione di telecamere, ubicate per il controllo, il Presidente rivolge a tutti i fondatori dell’Assoetica l’invito a rispettare una regola: diventare difensori della dignità e promulgare il concetto dell’associazionismo operativo dal quale trarre i vantaggi che porteranno  alla valorizzazione dei prodotti della nostra terra e soprattutto alla creazione delle basi per creare un futuro decente per le nostre famiglie e per tante giovani intelligenze.

Elio Migliorati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here