Il castello di Manfredonia tra le punte di diamante del successo di ‘Puglia Open Days’

0
12

Una formula, quella delle visite guidate, in molti casi accessibili a tutti, estremamente apprezzata. Un successo riscontrabile anche dai dati di affluenza alle attività registrati nel mese di agosto: sono stati oltre 80.000 i visitatori che nei sabato sera d’agosto, nella fascia oraria dalle 20.00 alle 23.00, hanno scelto di visitare i luoghi dell’arte e della cultura pugliesi, circa il doppio di quelli rilevati a luglio.

“Un sistema cosi strutturato di fruizione degli attrattori pubblici su tutta la Regione é una esperienza unica in Italia – commenta il Direttore Generale di Pugliapromozione, Giancarlo Piccirillo – Tutto aperto, gratuito, organizzato. Open Days, nella sua semplicità, ha comportato uno sforzo di organizzazione territoriale che ora resta patrimonio di tutti. Indietro non si torna. La Puglia del turismo fa sul serio, e farà sempre meglio”.

Molto apprezzate le iniziative del programma Puglia Open Days for Kids, le attività e le visite guidate rivolte principalmente alle famiglie e ai bambini, arricchito con laboratori didattici e spettacoli. Tra le attività più seguite figurano i laboratori didattici nel Castello Carlo V di Lecce, nel Parco Archeologico delle Mura Messapiche di Manduria, presso la chiesa rupestre di Sant’Angelo annessa la Villaggio rupestre di Casalrotto a Mottola ma anche le visite guidate tematiche nelle vie e piazze dei centri storici di Andria, Bisceglie, Conversano, Massafra, Mola di Bari, Ostuni e Sant’Agata di Puglia.

Castelli e cattedrali suscitano sempre un grande fascino e un forte richiamo.

Tra i manieri, rilevante l’affluenza al Castello Svevo di Bari, al Castello ducale di Ceglie Messapica, al Castello Aragonese di Taranto e al Castello di Manfredonia. Per i luoghi di culto, grande affluenza alla Cattedrale di Ostuni, alla Basilica di San Martino a Martina Franca e alle chiese di Lecce.

Musei e aree archeologiche, teatri e dimore storiche si confermano grandi attrattori per gli amanti dell’arte e dell’archeologia. Tante le presenze al Polo Museale di Ascoli Satriano, alla Pinacoteca De Nittis presso il Palazzo Della Marra a Barletta, alla Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna” a Bitonto, al Sistema Museale di Gallipoli che include il Museo “Emanuele Barba”, la Collezione Coppola e il Teatro Garibaldi, al MARTA, il Museo Archeologico di Taranto.

Tra le aree archeologiche, importante l’affluenza ai parchi archeologici di San Giovanni e di San Leucio a Canosa in Puglia, alla Taranto Sotterranea, al parco archeologico di Egnazia e all’annesso Museo in località Savelletri di Fasano.

Nella top ten di agosto delle visite guidate ai centri storici, poi, figurano Lecce e Taranto, ma anche Conversano, Giovinazzo e Manduria, e piccoli borghi come Sant’Agata di Puglia, Laterza, Oria, Specchia, Vieste.

Le attività di Puglia Open Days continuano anche nei sabato di settembre, sempre dalle 20.00 alle 23.00, una ragione in più, per i turisti che scelgono la Puglia per le vacanze settembrine per trascorrere un fine settimana all’insegna della cultura e della bellezza. In particolare, tra le altre attività, gli appuntamenti con i piccoli turisti proseguono al Museo civico di Foggia e il Polo Museale di Ascoli Satriano; al MAPRI, Museo Archeologico Provinciale “Francesco Ribezzo” di Brindisi”; al Castello Carlo V e al MUST, il Museo Storico di Lecce. Visite guidate tematiche sono previste nel centro storico di Monte Sant’Angelo e Barletta, mentre il 27 settembre si gioca e cammina tra le vie del centro storico di Lecce con l’itinerario “Play ‘n trek”. Per saperne di più e per prenotare alcuni servizi è possibile consultare la cartoguida tematica di Puglia Open Days in distribuzione presso gli uffici d’informazione e accoglienza turistica della Rete Regionale IAT di Puglia (attivi grazie alla collaborazione con i Comuni, spesso anche con il contributo dei SAC – i Sistemi ambientali e culturali – e dei GAL – i Gruppi di azione locale). Inoltre, aggiornamenti sempre disponibili sul sito internet www.viaggiareinpuglia.it e dai profili sui principali social networks. Ed è possibile anche raccontare la propria esperienza in Puglia con immagini, video e post da condividere con #PugliaOpenDays.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here