Festa della Polizia di Stato: Cerignola vi ringrazia (foto)

1
125
in piazza Duomo a Cerignola la Festa della Polizia di Stato

 Si apre con un primo pensiero a Melissa, la ragazza deceduta nella recente strage di Brindisi, tutti in piedi, applaudono istituzioni e cittadini uniti in piazza Duomo per festeggiare la polizia di Stato.

Tra le autorità presenti i sindaci dei paesi di Capitanata, il procuratore di Bari Antonio Laudati, il prefetto di Foggia, Giovanni Francesco Monteleone, gli onorevoli Salvatore Tatarella e Alfredo Mantovano seduto accanto al vescovo della diocesi Cerignola-Ascoli Satriano don Felice Di Molfetta.

“L’anno scorso a Monte Sant’Angelo questa festa è stata di buon auspicio visto che è stato arrestato anche uno dei 30 latitanti più ricercati, quest’anno ci è sembrato doveroso farla a Cerignola” ha iniziato il questore di Foggia, Maria Rosaria Maiorino, ricordando gli atti criminali che hanno coinvolto il paese, dall’attentato al maresciallo Natale ai furti di rame che hanno messo inginocchio l’agricoltura senza dimenticare lo spaccio, la ricettazione e le truffe.

“Dai giovani la voglia di legalità” rileva il questore chiedendo agli adulti di “essere coerenti e corretti” perché tutti rispettino le regole, stranieri compresi. La Maiorino conclude ringraziando la fitta rete che, dall’arma ai tribunali, alle autorità e alla stampa, lavora per assicurare la giustizia in Paese ed esclama “viva la Polizia di Stato, viva l’Italia”. Alla sfilata dei gonfaloni segue l’inno nazionale cantato dai bambini del paese e i formali saluti dell’arma alle autorità.

Durante la cerimonia anche encomi e promozioni agli agenti che si sono distinti nelle diverse operazioni: Luigi Troiano e Alberto Cataleta che a Manfredonia hanno impedito azioni suicide, Pasquale Larotondo che, fuori servizio, ha sventato una rapina in un supermercato di Cerignola, Ruggiero Curci, Michele Di Giulio, Luciano Di Prisco, Michele Santamaria per operazioni contro il riciclaggio tra Manfredonia e Cerignola, Donato Cassano, Gerardo Sorrenti, Antonio Martino, Luigi Schiavulli, per operazioni condotte tra Foggia e Cerignola, Ciro Di Munno Alfonso Mastrangelo, Luciano Zendoli in servizio a Lucera, Francesco Pasqua di San Severo, Rocco Petruccelli, Ottavio Latini, Giuseppe Ciampella che hanno assicurato l’ordine sulla linea ferroviaria di Foggia, ed ancora Alessandro Ardone, Giuseppe Massimo Pistillo, Claudio Biscotti, Vincenzo Cota, Costantino Villani, Giuseppe D’Anzeo.

 

Rosaria Albanese

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here