Confesercenti: “Foggia ricorda la Pianificazione Strategica?”

0
5

Confesercenti rileva la totale assenza di iniziative dell’amministrazione comunale di Foggia sulla Pianificazione Strategica, nonostante le adesioni in campagna elettorale sull’argomento degli eletti ad amministrare la città.

“Permane – esordisce il presidente dell’associazione Carlo Simone – lo stallo della città capoluogo che resta completamente isolata dal contesto regionale e nazionale, con le conseguenze che la crisi per noi si palesa disastrosa”.

Così, aggiunge Simone, “si ignora lo spirito della sfida che attende Foggia nei prossimi anni e non si tiene conto della qualità e dell’efficienza che deve caratterizzare la guida dell’amministrazione comunale. Il prossimo quinquennio dovrà essere un banco di prova durissimo per dare efficienza al ciclo di investimenti che potrebbe essere destinato alla nostra Città”.

Per uscire dalla stasi conclude il presidente Confesercenti “è necessario che l’amministrazione comunale contribuisca alla preparazione, definizione e armonizzazione di una comune strategia di sviluppo in campo economico con le altre Città pugliesi ed in particolare con la Città capoluogo di regione Bari ed i centri decisionali romani. Per fare ciò c’è bisogno di amministratori  capaci di essere all’altezza del compito che ci aspetta.

Abbiamo bisogno di politiche chiare e decise a favore dello sviluppo e dell’occupazione.  L’obiettivo è già individuato. La nostra città non può ignorare i nuovi strumenti di programmazione Fsr, Fse e Feasr 2014-2020: circa 100 miliardi di euro con il 13% in più rispetto a quelli della passata programmazione. Deve attrezzarsi per cogliere questa importante opportunità per le imprese e i cittadini di Foggia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here