Elezioni 2013 a Foggia: habemus sindaco in 10 comuni, ballottaggio a Sannicandro Garganico

0
18

Partiamo da Roseto Valfortore dove Lucia Maria Luisi, con la Lista Civica ‘Rinacita Roseto’ si sbarazza della concorrenza: con 413 voti (49,40%) ha la meglio su Lucia Parisi di ‘Voi, noi…Roseto’ che si è fermata a 282 voti (33,73%) e sul sindaco uscente Nicola Mariano Apicella, fermatosi a 141 voti (16,86%).

A Peschici Franco Tavaglione, con 1581 voti, dà ‘il cambio’ a Mimmo Vecera: dei 4175 aventi diritto hanno votato in 2863. Tavaglione ritorna al ‘suo posto’ dopo i 2 mandati consecutivi (dal 1998 al 2008), superando agevolmente Mazzone, 978 voti, e Guerra, 213 voti.

A Carapelle la ‘questione familiare’ si è risolta in favore di Remo Capuozzo, esponente del centrodestra, che torna in sella dopo 5 anni: battuto per una manciata di voti, appena 57, il nipote Umberto Di Michele, che avrà la possibilità di rifarsi, vista la giovane età.

A Zapponeta fascia tricolore al collo di Giovanni Riontino che con 1112 voti supera di un soffio Matteo Scommegna, fermo a 1075: Riontino cercherà di mettere ordine dopo che nel luglio scorso 8 consiglieri della giunta Rizzi (Sel) si erano dimessi.

A San Marco la Catola Paolo De Martinis con 288 voti (43,7%) si impone su Giuseppe D’Antino, consigliere uscente bloccatosi a 227 voti (34,4%).

A Ischitella e Bovino conferme per Collecchia e Di Dedda che ‘piegano’ Guerra e D’Alessandro, rivali principali dei 2 rieletti. A Vico del Gargano aria nuova con Michele Sementino che dà quasi 600 voti di scarto all’ormai ex primo cittadino Piero Amicarelli: 1510 preferenze per il neo sindaco contro le 921 di Amicarelli.

Affermazione abbastanza netta ad Anzano di Puglia dove Paolo Lavagna sconfigge l’ex vice sindaco Rocco Rossi con il 60,15%. A Pietramontecorvino Raimondo Giallella (51,37%) fa fuori Enzo Iannantuono (34,49%).

Conclusione dedicata all’unico ballottaggio: a Sannicandro Garganico sarà testa a testa tra Pierpaolo Gualano (centrodestra) e Mario D’Ambrosio (centrosinistra). Gualano è comunque in netto vantaggio avendo ottenuto 2769 voti (42,69%) contro i 1767 (27,24%) dello sfidante, che ha bruciato di poco Mario Lucio Giordano dei Moderati che con 1726 voti ha fallito l’accesso agli ‘spareggi’, in programma tra 2 settimane: altri 14 giorni per sapere chi sarà il successore del dimissionario Vincenzo Monte.

Daniele Bottalico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here