Monti Dauni, i sindaci si riuniscono per affrontare i problemi del territorio

0
5

Sono tante le questioni che da tempo creano gravi preoccupazioni e pesanti disagi alle popolazioni dell’area montana e i problemi che rischiano di vanificare gli sforzi prodotti dalle Amministrazioni comunali per lo sviluppo delle comunità locali.

In discussione allora le conseguenze del Patto di Stabilità, lo stato di sofferenza dell’agricoltura e dell’imprenditoria, le scelte di Regione Puglia e Provincia di Foggia in tema di trasporti e viabilità, la necessità di potenziare la rete dei servizi socio-sanitari sul territorio.

A fare un bilancio dei pro e contro della finanziaria e della crisi economica i sindaci della ormai soppressa Comunità Montana dei Monti Dauni Settentrionali e alcuni primi cittadini del disciolto ente montano del versante meridionale della Capitanata.

Sul tavolo anche la perdita di autonomia degli enti locali e la qualità dei servizi socio assistenziali e le politiche per la formazione, il lavoro e la nuova imprenditoria in una parte di Puglia in cui vivono oltre 10mila ultra sessantacinquenni e quasi 11mila abitanti tra i 15 e i 29 anni.

La speranza dei sindaci è di attirare l’attenzione degli enti regionali su questo 10% di Puglia che fornisce i due terzi dell’energia da fonti rinnovabili prodotta nella regione e le risorse idriche per l’intera provincia di Foggia, oltre a rappresentare un terzo del polmone verde pugliese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here