Torremaggiore cena con Raimondo di Sangro

0
20

Torremaggiore riscopre ancora una volta la figura di Raimondo di Sangro, principe di San Severo, e lo fa con un’iniziativa promossa dal Centro Studi Tradizioni Popolari “Terra di Capitanata” e dal Ristorante “Le Tre Volte”, con il patrocinio del Comune del centro dell’Alto Tavoliere.

In programma oggi un percorso storico-esoterico-enogastronomico per rivivere l’istrionico di Sangro, personaggio tanto discusso e mai dimenticato, di cui a più di 240 anni dalla morte è ancora vivo il ricordo nelle tradizione locale.

Sarà possibile rivivere la storia e la vita del “principe scienziato” visitando i luoghi in cui è nato, ha trascorso la sua infanzia, ha svolto i suoi primi esperimenti in età giovanile e si è sposato con la cugina, la 14enne Carlotta Gaetani dell’Aquila d’Aragona.

Con un percorso ideale che avrà il suo epilogo nel castello che fu della nobile famiglia di feudatari. A lui si deve l’impareggiabile bellezza della Cappella Sansevero di Napoli, esempio mirabile di arte scultorea che, da secoli, attira la curiosità di esperti e non vogliosi di ammirare l’opera che non ha eguali.

Raimondo de Sangro (Torremaggiore, 30 gennaio 1710 – Napoli, 22 marzo 1771) è stato un esoterista, un inventore, un anatomista, un militare, un alchimista, un massone, un letterato: è stato insomma figlio illustre di quell’Illuminismo che infervorava la sua epoca. Uomo dalle mille sfaccettature e anche dalle tante contraddizioni.

Tanti gli appuntamenti che si rinnovano per ricordarlo. Il Centro studi “Terra di Capitanata” di San Severo e il Ristorante “Le Tre Volte” di Torremaggiore lo rievocano in un sabato tutto da vivere e da scoprire, tra storia, esoterismo, tradizioni e cucina.

Programma
Ore 18.30: Raduno al Ristorante “Le Tre Volte”
Ore 19.00:Visita alla Chiesa di Sant’Anna
Ore 20.00: Visita  alla Chiesa Madre di San Nicola
Ore 20.30: Visita al Castello Ducale di Torremaggiore
Ore 21.30: A cena con “Raimondo di Sangro” presso il Ristorante “Le Tre Volte” Torremaggiore con incontro a tema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here