A Ischitella 7 modi per vivere ‘La Settimana della Moda’

0
4

Si chiama ‘La Settimana della moda’, ma l’evento non vedrà protagonista solo la moda. Quella che si vivrà dal 14 al 20 luglio a Ischitella si prospetta come una settimana densa di quell’effervescente laboriosità che oggi come ieri contraddistingue il Gargano.

La manifestazione è stata presentata durante la conferenza stampa tenutasi ieri nella sala consiliare del Comune di Ischitella alla presenza del presidente del Consiglio comunale con delega al Turismo del Comune garganico, Giuseppe Merolla, dell’organizzatrice dell’evento, Cinzia De Filippis, e dei suoi instancabili collaboratori Lilia Buo, Domenico Salcuni e Giuseppe Carbonella.

Filo conduttore di tutta la manifestazione sarà la moda, ma l’evento racchiuderà molte più tematiche, come ha spiegato Cinzia De Filippis: “Saranno 7 giorni e 7 temi completamente diversi gli uni dagli altri, ma che andranno comunque tutti ad aggregarsi con il concetto di moda in generale.

Ogni giorno porteremo in scena un modo diverso di vedere la moda. Avremo la presenza di una casa madre importante come la Kryolan, azienda leader del make up. Si mostrerà cosa significa pitturare sul corpo.

Si porteranno in passerella le tradizioni mostrandole sotto un’altra veste, si tireranno fuori antichi abiti che non è stato facile trovare. Si mostreranno abiti confezionati in sartorie. E tanto altro ancora”.

Il programma è denso di appuntamenti: dal 14 al 20 luglio la piazza di Ischitella si trasformerà in un laboratorio a cielo aperto dedicato alla bellezza, alla danza, ai talenti, alla creatività e alla valorizzazione della ben più ampia cultura del Gargano, fatta di uomini, di donne, di storia, di arte, di sapori e di tradizioni.

“Forse per la prima volta a Ischitella si vedranno tante persone collaborare a un unico progetto” ha commentato ancora Cinzia De Filippis. Ampio sostegno alla realizzazione della manifestazione da parte dell’assessore al Turismo del
Comune di Ischitella, Giuseppe Merolla.

“Ho creduto da subito in questa iniziativa perché mette in risalto il territorio e, guardando più lontano, può diventare un centro di interesse che può attirare tutti i paesi del Gargano e non solo. E questa è solo la 1^ edizione. Le prossime saranno realizzate sempre con più sinergia e potrebbero diventare un appuntamento importante nel Gargano. Sarà una bella sfida”.

L’idea alla base della manifestazione va ben oltre la semplice realizzazione di una sfilata di moda come ha sottolineato Merolla: “Si è cercato di creare uno spazio aperto in cui chiunque possa entrare, in particolar modo gente
del settore. Si è concretizzato un evento coinvolgendo esperti del campo e tecnici, ognuno dei quali per la prima volta può fare quello di cui è capace.

Questo è importante indipendentemente dai risultati. Il tutto rivisitando le tradizioni attraverso la moda”. La manifestazione, come ha precisato il consigliere, è stata realizzata senza alcun finanziamento da parte di enti pubblici. E le difficoltà non sono mancate soprattutto nella fase di ricerca delle attività commerciali che sponsorizzassero l’evento.

“Abbiamo ricevuto tanti ‘no’ e porte sbattute in faccia – ha dichiarato durante la conferenza stampa Cinzia De Filippis – questo è stato l’aspetto più difficile di tutta l’organizzazione. Siamo di fronte a una manifestazione che durerà un’intera settimana e quindi c’è bisogno di un sostegno economico. Noi speriamo nella riuscita dell’evento, ma essendo la 1^ edizione è stato un esperimento per tutti quanti, compresa me”.

Determinanti ai fini della realizzazione de ‘La Settimana della Moda’ sono stati l’impegno e il sostegno dei collaboratori di Cinzia de Filippis, presenti alla conferenza stampa. “Al di là del risultato finale – ha commentato Lilia Buo – noi ce l’abbiamo messa tutta. Ben vengano anche le critiche se sono costruttive”. Gli fa eco Domenico Salcuni che, oltre a far parte dello staff dell’organizzazione, è anche uno dei modelli scelti per le sfilate.

“Cinzia mi ha coinvolto nella sua idea e io ho cercato di aiutarla. Spero davvero che il pubblico possa divertirsi”. “Ogni paese mette in mostra il proprio prodotto tipico – ha dichiarato Giuseppe Carbonella – e noi mostreremo il nostro: le idee. Questo si noterà durante la Settimana della Moda”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here