‘Next’, a Foggia un avvocato manager heavy metal

0
37

Talvolta può accadere che, per professione ed anche per amicizia, due galassie completamente distanti, come l’avvocatura e l’heavy metal, possano percorrere strade non necessariamente parallele.

E così può succedere che un giovane legale pugliese come me diventi famoso per essere il manager-accompagnatore di un delle più promettenti  band di musica heavy metal italiane, anch’essa di Foggia, alla quale, con professionalità, fa un’ottima promozione nei tour che il gruppo svolge in Italia e all’estero.

Il gruppo musicale, protagonista della storia è la notissima (nel proprio ambito musicale) band  dei ‘Next’, costituita in occasione del penultimo EP pubblicato, intitolato ‘Strength on the rooted one’, con la line-up definitiva (dal 2004) composta da: Cristian Tricarico (voce) Michele Speranza (basso) Gianluca Soccio (chitarra) Luciano Beneduce (chitarra) Marco Gasparelli (batteria).

I Next sono stati definiti dai critici musicali del settore come gli “alchimisti dell’heavy”. Il vecchio Hard rock, proposto da band quali Deep Purple o Led Zeppelin si è costantemente incattivito e trasformato in Heavy metal da Iron Maiden o AC/DC i quali hanno spinto molti gruppi amanti del genere a modificare a loro piacimento questo modo selvaggio e viscerale di fare musica ottenendo così sfaccettature diverse di uno stesso fenomeno quali il Thrash il Death e il Black metal.

Alcuni gruppi hanno così trovato, in questo genere, terreno fertile per dare sfogo alla loro voglia di sperimentare e fondere disparate forme musicali per giungere ad un prodotto originale figlio della sola creatività, se pur perseverante nella sua ruvida durezza primordiale, in diverse nazioni europee tanto che, dove il pop e il rock sono monopolizzati da una predominanza anglo/americana, gli esempi migliori di thrash e black metal ci giungono da nazioni quali la Svezia, la Norvegia, la Germania e addirittura la Polonia.

Ma non bisogna andare tanto lontano per poter saggiare il frutto di sperimentazioni e variazioni arbitrarie di tali generi musicali perché anche nell’underground casereccio si muovono band che nulla invidiano a chi gia è arrivato a determinati fasti.

I Next nascono a Foggia da un’idea di Christian Tricarico (voce), Michele Speranza (basso), Alfonso Faleo (chitarra ritmica e solista) e Pasquale Ferrara (batteria), i quali pongono subito le basi di un sound ispirato all’Heavy metal ma contaminato da sprazzi musicali più potenti quali il thrash dei Pantera, il death dei Sepultura, il black dei Cradle of Filth e dalla sregolatezza geniale dei Dream Theatre fino a spingersi al Progressive (riveduto e corretto) che in alcune parti ricorda addirittura il nostrano ‘Banco del Mutuo Soccorso’ o i più ricercati ‘Quella vecchia locanda’.

Partecipano con successo ad alcune importanti manifestazioni facendosi apprezzare dagli amanti del genere, rischiano lo scioglimento a causa l’abbandono di alcuni membri del gruppo e arrivano finalmente alla registrazione del loro primo demo/Cd ‘Apparent control’.

La line up con il quale realizzano questo loro primo lavoro è la seguente: Christian Tricarico (voce), Marco Gasparrelli (batteria), Michele Speranza (basso), Gianluca Soccio e Luciano Beneduce (chitarre). (Dal 2004 Nexxt) I nuovi ingressi potenziano ancora di più i Next sotto il profilo musicale e tecnico ma sopratutto nella gestione e nella liricità dei testi e delle tematiche che diventano fondamentali nei lavori della band.

Ma sulle prospettive future della band  interviene io: i Next sono avanti nella loro voglia di dare una sferzata di cultura e di intelligenza ad un timbro musicale duro che debba fare da propulsore a delle parole così arcigne e pesanti.

Che il futuro di tale genere stia partendo dalla Capitanata di Puglia? Forse no, ma il loro contributo verrà apprezzato dagli esperti del settore ai quali non rimane che attendere con fiducia la prossima fatica discografica di questo geniale quintetto, ormai prossima all’uscita.

Eugenio Gargiulo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here