Manfredonia Civitanova Marche, un gemellaggio oltre l’Avis

0
9

La delegazione dell’associazione di Civitanova era stata a Manfredonia nell’ottobre scorso, per meglio definire i contorni dell’atto, ed era stata ricevuta dal sindaco Riccardi in Municipio. “Dopo tale visita – spiega l’assessore Damiano D’Ambrosio – ci è pervenuto l’invito per presenziare alla firma del gemellaggio e, stante l’impossibilità del sindaco di unirsi alla delegazione manfredoniana, ho accolto con piacere la possibilità di rappresentarlo e rappresentare il Comune di Manfredonia.

E’ stata anche l’occasione propizia per incontrarci con le autorità civili civitanovesi che ci hanno ospitato, rappresentate dal sindaco Tommaso Corvatta che ha apposto la propria firma sul protocollo, dal presidente del Consiglio Comunale e da più assessori. Dopo il momento solenne della mattinata – continua a spiegare D’Ambrosio – si è dato spazio, nella serata, all’intrattenimento con l’esibizione di artisti manfredoniani che hanno lasciato piacevolmente sorpreso il pubblico presente in teatro con una performance straordinaria. Uno spettacolo presentato da Franco Rinaldi e Lello Castriotta che, come loro solito, hanno saputo intrattenere ed allietare tutti i convenuti conferendo lustro sia all’Avis sipontina e sia alla nostra città”.

Il musical di Michele Bottalico e Isabella Ciociola, le danze latino-americane di Maria Grazia Rano e Gianluca Campanile, l’esibizione del soprano Katia Tomaiuolo e del fisarmonicista Matteo Guerra, del Maestro Direttore del Concerto Bandistico ‘Città di Manfredonia’, Giovanni Esposto, alla tromba. Questo il menù artistico degustato e gradito nell’affascinante locazione dell’ottocentesco.

“Ci siamo poi spostati nella piazza principale di Civitanova, Piazza XX Settembre, dove sono state accese le luminarie dell’albero (donato dalla città gemella di Esine) che caratterizza le festività natalizie. Nella mattinata del 9 dicembre abbiamo partecipato alla Santa Messa nella chiesa principale di Civitanova sempre accanto alle delegazioni Avis citate ed agli amministratori marchigiani. Il sindaco Corvatta ha voluto esplicitare pubblicamente – racconta ancora l’assessore D’Ambrosio – la richiesta di gemellaggio che non sia più solo tra le nostre sezioni Avis, ma anche tra i Comuni di Manfredonia e Civitanova Marche.

Ho messo al corrente il sindaco Riccardi di questa proposta – continua l’assessore – e stiamo valutando non tanto l’opportunità quanto le modalità. Le Marche sono un po’ la culla del settore calzaturiero italiano e si potrebbe pensare, nel caso in cui si possa realizzare questo gemellaggio, di effettuare scambi sulla materia degli insediamenti produttivi. In fin dei conti siamo due città adriatiche, distanti geograficamente ma accomunate da vocazioni territoriali simili quali la pesca ed il turismo. Siamo stati accolti molto bene ed è doveroso ringraziare l’Avis di Civitanova e l’Amministrazione locale.

L’Avis manfredoniana è ad altissimo livello, gode dell’elevata considerazione del nostro Comune – chiude infine Damiano D’Ambrosio – perché svolge un lavoro encomiabile e la riprova la si ha nel numero ingente di donazioni di sangue in loco. Un’associazione di volontariato che svolge un lavoro, anche dal punto di vista sociale, estremamente importante. Non per nulla spicca nella nostra regione per l’intensa e sempre proficua attività quotidiana, penso siano ben poche le sezioni Avis pugliesi che possono vantare i numeri della nostra e credo che in una ipotetica classifica nessuno riesca a stare davanti all’associazione presieduta da Domenico Palmieri che ringrazio parimenti a tutti i volontari”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here