“Bambaran”, il reportage sulla missione foggiana in Guinea Bissau

0
7

Semplicemente una striscia di tessuto, che è però diventato un simbolo, soprattutto in quei luoghi che hanno sviluppato in maniera particolare la “cultura del portare”, come la Guinea Bissau.

Nel piccolo paese africano è presente da anni, ormai, una missione della Chiesa foggiana, grazie all’impegno del sacerdote fidei donum don Ivo Cavraro.

E si chiama “Bambaran” anche il reportage sull’ultimo viaggio di una delegazione foggiana in Guinea Bissau, svoltasi dal 18 al 28 gennaio scorsi, realizzato dal giornalista Rai, Sergio De Nicola, e dal cineoperatore, Tonio Di Bitonto.

Il lavoro sarà presentato e proiettato, gratuitamente, lunedì 12 marzo 2012, alle ore 20.00, presso la Sala della Comunità “Mons. Farina” di Foggia. All’incontro parteciperà l’intera delegazione composta, oltre che dagli autori, da mons. Francesco Pio Tamburrino, Arcivescovo della Diocesi di Foggia-Bovino, mons. Antonio Sacco, parroco della Cattedrale del capoluogo, e don Mimmo Guida, parroco della Madre della Chiesa di Foggia.

A moderare l’incontro la giornalista Monica Gigante. “Bambaran” dura trenta minuti e nasce dal desiderio “di mettere a disposizione della Chiesa locale – ha affermato Sergio De Nicola – proprie competenze che possono servire a suscitare altre azioni di solidarietà, nei confronti della missione guidata da don Cavraro”.

Tra i tanti temi affrontati quello dell’adozione a distanza, le attività della missione foggiana, l’evangelizzazione delle popolazioni locali, i progressi della medicina, della formazione, l’impegno dei centri nutrizionali promossi grazie al contributo dei foggiani.

Gli autori, che come volontari hanno partecipato al viaggio rinunciando anche alle proprie ferie, hanno voluto lanciare un messaggio forte e chiaro: promuovere sempre di più la cultura del dono. “La Chiesa in Guinea Bissau – ha aggiunto De Nicola – si sostituisce ad uno Stato fragile, per soddisfare tanti bisogni della popolazione, come la nutrizione, la scuola, gli ospedali”.

I due operatori della comunicazione, nel video, presenteranno immagini eloquenti sulla situazione in Guinea Bissau che vive, tra i tantissimi problemi legati alla povertà, anche la piaga del traffico di droga. Uno spaccato civile, politico e sociale sul paese centrafricano ma che ha sempre come sfondo il racconto della missione diocesana.

De Nicola e Di Bitonto hanno anche visitato un carcere, intervistato i ministri delle Finanze e della Difesa, conosciuto villaggi e situazioni al limite della sopravvivenza. “Abbiamo avuto, inoltre, la possibilità di approfondire il rapporto con il nostro Pastore – hanno detto gli autori – e scoperto in mons. Tamburrino un padre, una persona sensibile, dolce e rispettosa.

Una delle sue frasi è per noi diventata una bandiera: la Chiesa deve uscire dai palazzi. Mons. Tamburrino si è più volte soffermato sul tema della missionarietà e, secondo il nostro parere, ognuno dovrebbe fare, almeno una volta nella vita, un’esperienza di questo tipo per sviluppare sempre di più la cultura della solidarietà”.

Il reportage, cha ha già avuto diversi passaggi sulle reti della televisione di Stato, ha come colonna sonora dei pezzi di un gruppo rap della Guinea Bissau e un brano composto, per l’occasione, dall’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here