Atti persecutori a Cerignola ed evasione a Manfredonia

0
3

Durante i soliti controlli che investono la Capitanata da tempo, gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Cerignola, hanno denunciato una persona per atti persecutori.

Il blocco dell’individuo è avvenuto dopo una segnalazione, la quale ha messo in moto subito ‘la macchian della giustizia’. Del reo non ci sono forniti dati per l’identificazione. Ulteriori informazioni saranno fornite nei giorni a seguire.

Per quanto riguarda, invece, l’evasione a Manfredonia, parliamo di un volto parecchio noto alle forze dell’ordine: Antonio De Cristofaro, 33enne. L’uomo, arrestato il novembre scorso in flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, era stato posto agli arresti domiciliari e gli era stata fornita un’occupazione su un peschereccio.

Ma la scorsa notte gli agenti di polizia lo hanno fermato a bordo di un’auto in compagnia di altre ‘vecchie conoscenze’: De Cristofaro ha giustificato la sua presenza in quel veicolo dicendo che si sarebbe recato di lì a poco al lavoro, ma il suo abbigliamento, per così dire civile, non confermava affatto al sua tesi.

E’ stato così subito posto agli arresti, e il conducente dell’automobile, S.A., è stato denunciato in stato di libertà per guida senza patente.

Marica Croce

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here