Cerignola: 14 arresti e vertice sicurezza, le forze dell’ordine rispondono all’emergenza

3
63

È stato il 21enne Alessandro Cellammaro il primo ad essere sottoposto a fermo di polizia: pare che il giovane sia responsabile della rapina del 24 gennaio scorso ad una gastronomia al quartiere Terra vecchia.

Con lui accusato anche un 18enne, denunciato all’autorità giudiziaria, ancora non identificato il terzo complice. I tre, armati di taglierino e con il volto coperto da un passamontagna, sono entrati nell’esercizio commerciale portandosi via la cassa contenente il ricavato della giornata.

Vincenzo Minniello di 27 anni e Leonardo Magrone di 22 sono stati invece intercettati da una pattuglia della stradale mentre, con il volto coperto da un collant da donna stavano per entrare nel supermercato Alter Discount di via Trinitapoli. Inutile il loro tentativo di fuga, dopo un breve inseguimento sono stati bloccati e arrestati. Tra i quattro arrestati potrebbero esservi anche gli autori delle rapine nelle farmacie.

In manette grazie ai carabinieri anche due romeni nullafacenti residenti a Cerignola, Marinel Radu classe 1991 e Bogdan Iancu classe 1990, colti a rubare, con una tanica in plastica ed una pompa di circa 2 metri, carburante e altro materiale dal deposito giudiziario di Cerignola di via San Severo dove sono custoditi numerosi veicoli in sequestro.

I due hanno tentato la fuga a bordo di una Citroen AX ma sono stati bloccati in via San Lorenzo vicino alla loro abitazione. il gestore del deposito giudiziario ha sporto denuncia per il furto stimando un valore complessivo di 1.000 euro. I due rumeni sono stati dichiarati in stato di arresto per furto aggravato mentre la refurtiva è stata restituita al deposito.

Una segnalazione al 112 ha poi portato all’arresto di 7 persone per reati contro il patrimonio. Matteo Americo 25anni censurato, Giuseppe Americo classe 1991 e la loro madre Filomena Colucci, Vincenza Bersichella, 24enne censurata convivente di Matteo, e la sua famiglia, il padre Gerardo Bersichella, bracciante agricolo del ‘61, la madre Anna Bentivoglo classe 1962 e il fratello 18enne Leonardo Bersichella sono stati colti in flagranza di reato mentre svaligiavano una casa in via Urbe a Torricelli entrando dopo lo scasso della porta blindata con una piccozza, un giravite, un martello ed una tenaglia.

I 7 arrestati hanno dichiarato di voler occupare l’abitazione ma i militari li hanno arrestati per furto aggravato. Duro colpo inferto dai carabinieri della Stazione di Cerignola anche allo spaccio di droga. Una pattuglia sulla provinciale Candela – Cerignola ha intercettato un traffico di stupefacenti notando in un tratturo adiacente due auto parcheggiate.

In una Ford Focus c’era Davide Giannetta, classe 1983 bracciante agricolo di Cerignola, nella Citroen C5 affianco i due compratori ritrovati in possesso di una ‘cipollina’ di cocaina appena acquistata. Condotti in caserma i due ragazzi hanno confessato l’acquisto e i carabinieri hanno provveduto alla perquisizione in casa di Giannetta dove è stato rinvenuto un consistente quantitativo di sostanza da taglio, necessaria per il confezionamento delle dosi di stupefacente.

Le forze dell’ordine di Cerignola rispondono all’emergenza criminalità, oltre agli arresto già compiuti si indaga su altre rapine a danno delle attività commerciali, in primis ai quattro furti in farmacie locali. Intanto proprio in queste ore è in corso un vertice provinciale per discutere e predisporre un piano sicurezza.

3 COMMENTI

  1. ma pensate di essere intelligenti?pensate che la passerete sempre liscia e che nessuno prima o poi vi rovinerà per le calugne che scrivete? chi vi ha informati,vi ha informati male! 1 calugna detenzione illecita di stupefacenti ,2 calugna furto,3 calugna Bersichella Vincenza censurata.
    Ma pensate di voler andare avanti sputtanando la gente ….
    Se non siete capaci di fare il vostro lavoro onestamente, CAMBIATELO !!!
    comunque, non finisce qua questo è solo l’inizio per il resto se ne occuperanno gli avvocati. DISTINTI SALUTI

  2. Scusa Veronica…ma tu per caso sei parente di quei Bersichella o di quei Americo??
    Perche´ solo cosi si spiegherebbe come mai hai il fegato ed il coraggio di difendere quelle brutte bestie di ladri,nonche´ rapinatori,truffatori,parassiti e rovine della societa`!!

  3. non ti insulto per come ti meriti solo perchè nn vali nemmeno ilmio insulto comunque ho appena letto il commento e anche se sono passati tanti mesi ti volevo informare che un po di giorni dopo l’arresto, il giudice gli ha fatti uscire come innocenti ed ora infatti dovranno pagare per tutto quello che ci hanno fatto passare io sono una bersichella e mai nessuno che porta il mio cognome a mai avuto problemi con la legge,sono tutti lavoratori e onesti questo è stato un bruttissimo equivoco (figurati se mio padre e mia madre a 40 anni si mettono a fare i criminali ) se nn sapete le cose tappatevi la bocca e nn calugnate…perchè scrivere come ha fatto questo giornalista e,fare la notizia è facile !!!! e cmq nn ti permetto di dire bestie ladri ecc non ti querelo perchè non mi interessa ma prima di scrivere informati cretino!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here