Smantellata organizzazione criminale nel foggiano, 30 arresti per spaccio

0
104

Nei paesi del foggiano ad acquistare cocaina e hashish nella villa comunale, in determinati bar e pizzerie, ci sono liberi professionisti e braccianti agricoli, pensionati e giovani studenti, un mercato da milioni di euro messo su dal pregiudicato foggiano Pasquale Portante, 42 anni, vero e proprio grossista aiutato da Luigi Valletta e Giovanni D’Atri nella gestione di enormi partite di cocaina.

Portante riforniva Nicola Tarantino e i fratelli marocchini Hicham e Said Haddouch a cui spettava il compito di piazzare la droga sul mercato illecito di Orta Nova e Carapelle, a Francesco Falcone e Salvatore Gallo il compito di procacciare clienti.

Coinvolte nello spaccio intere famiglie, alle mogli l’onere di conservare le partite, tra gli arrestati anche l’ortese Leonardo Russo, già coinvolto nell’operazione antidroga “Mille Miglia”, colti in flagranza di reato Anna Corvino e il cubano Roberto Michael Ruiz trovati in possesso, rispettivamente, di 31 e 7 grammi di cocaina, cinque persone sono sfuggite alla cattura, mentre un sesto indagato è detenuto in Belgio.

In sei mesi di indagini, da fine 2008 ad inizio 2009, gli inquirenti hanno accertato oltre 600 episodi di spaccio per un giro d’affari stimato intorno ai 70mila euro. Raccolte dagli inquirenti diverse intercettazioni telefoniche in cui gli arrestati parlavano in linguaggio criptato: le mozzarelle, o anche i panini, radiatori o carne, erano i termini usati in sostituzione delle dosi di droga, gli sceriffi indicavano invece le forze dell’ordine. Sequestrati poi 100 grammi di cocaina e 1 chilogrammo di hashish.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here