Cerignola, reparto ortopedia ‘Tatarella’: interdetta ogni attività

0
13

Il predetto reparto, dunque, è “non attivo”. Dall’ospedale giungono voci circa questa strana interdizione. Si tratta di un provvedimento di sospensione causato dall’impossibilità di garantire un continuo servizio ai pazienti.

Due dirigenti medici del reparto sarebbero in malattia, un terzo in riposo biologico. Sono importanti assenze, quindi, tali da sospendere temporaneamente tutte le attività. Questo provvedimento, inoltre, costituisce anche un campanello d’allarme per Foggia. Infatti, i dirigenti del ‘Tatarella’ chiedono se sia possibile la dislocazione di alcuni medici a Cerignola, così da poter riprendere, finalmente, servizio e ripristinare le varie attività lasciate in sospeso.

E’ inspiegabile e inaudito come nel terzo millennio ci siano disagi di tal fatta. Sono episodi vergognosi che non dovrebbero avere ragione di essere. Garantire servizi consoni e continui è un diritto sacrosanto del paziente, come sacrosanto è il dovere di ogni medico e ospedale fornirli. Ippocrate impreca.

Tommaso Lamarina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here