Ecotassa: nessun aumento a Manfredonia

0
5

Un risultato importante per tutti: a Manfredonia non vi sarà alcun aumento per l’ecotassa. La città ha raggiunto l’obiettivo che si era prefisso in questa fase l’Amministrazione comunale.

Gli interventi attuati sul territorio, in sinergia tra Comune e Ase, hanno permesso di ottenere un risultato positivo dal punto di vista sia ambientale e sia economico. Essere riusciti a evitare l’aumento obbligatorio dell’ecotassa è un importante risultato per tutti, conseguito con la crescita della raccolta differenziata di 5 punti percentuali nel mese di giugno, rispetto al periodo di verifica e valutazione richiesto dalla Regione Puglia (agosto 2012 – settembre 2013).

“Era questo un obiettivo che ci eravamo prefisso e che abbiamo centrato, così si risparmiano – commenta il sindaco Riccardi – costi supplementari a carico dei cittadini, in un periodo storico che resta particolare e nel quale ogni forma di contenimento della spesa rappresenta una vera e propria boccata di ossigeno per la collettività”.

E’ opportuno in questa occasione informare sull’azione svolta dall’Amministrazione, secondo quanto previsto nel programma elettorale, con il solo spirito di aumentare le percentuali di raccolta differenziata e segnare definitivamente una svolta nella raccolta e gestione dei rifiuti, nel riciclo e recupero di materia prima secondaria.

Questi temi sono stati affrontati dai diversi soggetti coinvolti e ora, finalmente, si cominciano ad avere i primi risultati. Sono stati approvati i progetti di raccolta domiciliare per Borgo Mezzanone e per la frazione Montagna, finanziati dalla Regione Puglia con 260 mila euro.

Le iniziative in itinere riguardano sia una nuova regolamentazione (sono stati predisposti e approvati dalle Commissioni diversi regolamenti relativi ai rifiuti solidi urbani e assimilati, al Centro Conferimento Rifiuti, oltre che ai punti ecologici) e sia una serie di progetti concreti di prossimo avvio (la raccolta porta a porta nella Zona 1 del nostro Comune, l’apertura di un punto ecologico in Via Tratturo del Carmine e l’avvio del Centro Ambiente mobile in 6 zone dell’abitato).

Il finanziamento di 600 mila euro ricevuto del ministero dello Sviluppo Economico permetterà, a breve, di realizzare un impianto di selezione dei rifiuti: il cosiddetto impianto a freddo. E’ pronto anche un lavoro specifico che interessa il litorale sud del nostro Comune, per potersi candidare a finanziamento regionale.

Per l’impianto di compostaggio siamo ormai agli ultimi dettagli prima di avviare le procedure di gara per la scelta del concessionario, con cofinanziamento regionale di 3 milioni di euro.

“Sento il dovere – dice Angelo Riccardi – di esprimere il mio apprezzamento a tutti quelli che, oltre all’assessore all’Ambiente, al presidente e al direttore generale dell’Ase, hanno collaborato per i progetti in atto o in via di realizzazione.

Li invito a un impegno sempre più intenso, in modo da concludere in tempi brevi quanto intrapreso, così che tutta la città ne possa sentire i benefici in termini di qualità della vita e di costi”.

Città di Manfredonia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here