Bando per chioschi: lavoro e servizi per Manfredonia

0
5

Venticinque nuove aree che coprono tutto il tessuto urbano. “L’intervento è volto a stimolare sviluppo e occupazione, ma anche a favorire la partecipazione dello spazio pubblico”, dice il sindaco.

Una buona occasione per offrire opportunità d’impresa e, quindi, di lavoro, in particolare per i giovani, oltre che per accrescere i servizi nelle diverse parti della città.

Il bando e la scelta delle aree per l’installazione dei chioschi fanno seguito ad un’altra iniziativa, deliberata dal Consiglio comunale, quella dei dehors, voluta dall’Amministrazione per mettere ordine, regolamentare e rendere la città più accogliente e al passo con esperienze simili presenti in molte città italiane.

E’ convinta, infatti, che sia necessario favorire, con regole precise, aperte alle nuove esigenze commerciali e turistiche, la nascita di attività commerciali per soddisfare le numerose richieste, senza essere pregiudizialmente e sempre contro.

Il bando ad evidenza pubblica, appena pubblicato e con scadenza il 21 ottobre prossimo, mette a disposizione 25 nuove aree, reperite non solo nella città consolidata, ma anche nei nuovi comparti edificatori e sul Lungomare del Sole in modo da coprire tutto il tessuto urbano.

Il disciplinare tecnico illustra, con allegati grafici, le 3 tipologie di chioschi ammissibili: per la vendita di piante e fiori e per quella di giornali e souvenir. Il terzo, riservato alla vendita di prodotti alimentari, si articola, a sua volta, in chioschi: per la vendita di prodotti preconfezionati, per la preparazione e vendita di alimenti, per la somministrazione in area attrezzata. La gamma è vasta e anche interessante.

Diversi anche i criteri per l’assegnazione, che vogliono favorire i giovani inoccupati dai 18 ai 35 anni, specie se organizzati in gruppi informali, e i nuclei familiari ai quali viene attribuito un punteggio inversamente proporzionale al reddito. Viene stimolata la partecipazione del concessionario alla manutenzione dell’area pubblica limitrofa, con un punteggio fino a 25 punti.

Viene data anche attenzione alla qualità del progetto, sia per gli aspetti paesaggistici di inserimento nel contesto urbano, che per la qualità dei materiali e delle finiture.
Si tratta di una decisione davvero notevole per rendere più accogliente, più fruibile, ed economicamente più interessante la nostra città.

“L’intervento – sottolinea il sindaco Riccardi – è volto a stimolare sviluppo e occupazione, ma anche a favorire la partecipazione dello spazio pubblico, in una città che vuole concretamente puntare sul turismo. Il mio grazie a quanti si sono adoperati per la preparazione degli atti e l’auspicio che questo nuovo strumento sia accolto favorevolmente con una partecipazione numerosa di giovani, soprattutto, che hanno voglia di fare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here