Orta Nova e ambiente: arriva il parco eolico Eurowind

0
17

A Orta Nova si produrrà energia pulita per 50.000 persone con il parco eolico Eurowind. Il Consiglio comunale approva lo schema di convenzione tra Comune e società.

Il territorio di Orta Nova ospiterà, in località Santo Spirito, un parco eolico della potenza complessiva superiore a 28 megawatt, sviluppata dai 14 aerogeneratori installati dalla società Eurowind Orta Nova Srl a seguito dall’autorizzazione della Regione Puglia.

A conti fatti, sarà prodotta energia pulita utile a soddisfare i consumi annui di circa 50.000 persone evitando di bruciare il contenuto di oltre 88.000 barili di petrolio e di immettere nell’aria circa 31.000 tonnellate di anidride carbonica.

La centrale elettrica alimentata da fonte rinnovabile e non inquinante è previsto sia attivata prima del 31 dicembre e lo sarà al massimo per 29 anni, al termine dei quali la società dovrà smantellare gli impianti e bonificare le aree utilizzate.

Quest’ultima è una delle previsioni della convenzione sottoscritta, venerdì 24 agosto, tra la sindaco di Orta Nova e il legale rappresentante della Eurowind Orta Nova Srl a seguito dell’approvazione del documento da parte del Consiglio comunale nella seduta di martedì 21 agosto.

L’atto fissa a vantaggio dell’Amministrazione comunale un corrispettivo onnicomprensivo e forfetario pari al 2% del fatturato, al netto dell’Iva, derivante dalla vendita di energia elettrica, dal possesso di certificati verdi e da qualunque altra forma di incentivazione. Somma che, è specificato in convenzione, non ha natura compensativa e comprende anche gli oneri di urbanizzazione e costruzione derivanti dal progetto autorizzato.

Sono esclusi dal corrispettivo il pagamento dell’IMU e delle altre imposte previste dalla legge, nonché gli oneri di costruzione e urbanizzazione relativi ad eventuali modifiche o ampliamenti del progetto autorizzato. Il corrispettivo dovrà essere versato entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello della produzione.

La società si è anche impegnata ad utilizzare prioritariamente fornitori locali, purchè in possesso delle necessarie specializzazioni tecniche e capacità imprenditoriali e disponibili a praticare condizioni economiche concorrenziali. Inoltre, dovrà sgomberare l’area della centrale da ogni residuo che impedisca eventuali attività agricole, ripristinare lo stato originario delle strade utilizzate per il transito dei mezzi pesanti e delle aree di cantiere, utilizzare le migliori e più sostenibili tecnologie disponibili.

“Abbiamo lavorato quasi un anno alla stesura di una convenzione che consentisse alla comunità ortese di ottenere benefici da questo investimento – commenta la sindaco Iaia Calvio – Un’operazione resa ancora più complessa dalle diverse modifiche al progetto iniziale, apportate dalla Regione Puglia in fase autorizzativa, e dalla confusa e poco trasparente relazione stabilita tra la società e la precedente Amministrazione comunale.

Con il convinto sostegno politico della maggioranza del Consiglio comunale, siamo riusciti a garantire assoluta linearità e chiarezza alla relazione tra la Eurowind e l’Amministrazione comunale di Orta Nova, particolarmente quanto all’uso del territorio e delle infrastrutture stradali, nonché ad ottenere un equo corrispettivo per le attività che il Comune dovrà svolgere, che si aggiunge al maggiore introito di IMU conseguente alla realizzazione di impianti classificati come industriali.

Questa esperienza ci sarà molto utile ora che ci apprestiamo ad avviare le trattative con la Inergia SpA per il secondo parco eolico autorizzato dalla Regione Puglia e che si vorrebbe attivare prima della fine dell’anno – conclude Iaia Calvio – Una volta a regime i due impianti, il territorio di Orta Nova avrà offerto un notevolissimo contributo alla sostenibilità della produzione di energia elettrica, che sarà rafforzato dall’investimento di buona parte dei corrispettivi in servizi per migliorare la qualità ambientale della città e l’efficienza energetica delle strutture pubbliche”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here