Cerignola, al Mercadante ‘L’importante è ridere’ con i comici di Zelig e Colorado

0
10

Si inizia domenica sera (sipario alle 21) con “I Mancio e Stigma”, il trio che sta spopolando con i personaggi degli “Emo” proposti già da due anni a Zelig-Arcimboldi, la trasmissione comica più amata della tv. Tre menti che amano autodefinirsi “disturbate” che raccontano la loro visione del mondo nella convinzione di riuscire così a liberarsi dei propri fantasmi, senza dover ricorrere alle cure di uno specialista. 

Il secondo appuntamento è in programma l’8 dicembre, con un altro trio sulla scena del “Mercadante”: “Ardone, Peluso e Massa”, composto per l’appunto da tre giovani attori napoletani,Corrado Ardone, Massimo Peluso e Ettore Massa che provengono da esperienze teatrali con Giorgio Albertazzi, Giuliana De Sio, ma ottengono il successo col cabaret. Hanno partecipato a “Zelig” e fanno parte del cast di “Colorado Cafè Live”.

Il 26 dicembre sarà la volta di Giovanni Cacioppo, attore, comico, cabarettista, e conduttore televisivo. In questo spettacolo, il versatile attore  di natali siciliani, ma trapiantato a Bologna, si sofferma simpaticamente, interloquendo col pubblico, sul presupposto che “il meridionale non vuol lavorare” e sulla conseguente necessità di procurarsi da vivere mettendo su una “banda” per affidarla alle più geniali  menti criminali, prima tra tutte “Testa di cane”. Risate assicurate. 

I “Fichi d’India”, di scena  nella ormai tradizionale  pomeridiana di Capodanno (spettacolo fuori abbonamento) non avrebbero bisogno di presentazione, tanto è corposo il loro curriculum di spettacoli, cinema, cabaret e partecipazioni televisive, frutto di una dura gavetta. “L’importante è ridere” si concluderà il 7 gennaio con il “Gran Galà del Cabaret” con un cast di artisti affermati e giovani provenienti dai laboratori comici.

A presentare gli spettacoli Marco e Chicco, comici presentatori tranesi di “Zelig Off”, assieme all’ormai padrona di casa  Antonella Genga, i tre saranno lo spettacolo nello spettacolo. Il cartellone resterà in qualche modo ‘aperto’, per ulteriori spettacoli fuori programma, vi saranno partecipazioni a sorpresa, mentre e molto probabilmente la rassegna si dilungherà ravvivando anche le sere di febbraio.

“Il pubblico cerignolano e dei Comuni limitrofi – osserva il patron di ADManagement Antonio Detoma  – ha sempre mostrato di gradire la rassegna di cabaret ed anche quest’anno la riproponiamo, nella convinzione che, anche e soprattutto in tempi molto difficili, vi sia la necessità, quasi terapeutica, di ridere e concedersi qualche momento di svago. Il cartellone è ben assortito, ce la stiamo mettendo tutta e ci aspettiamo un ottimo riscontro di pubblico. Perché, nonostante tutto, ‘L’importante è ridere’”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here