Americani a Manfredonia, 14 studenti in arrivo

0
13

La ‘Santa Fé Christian School’ è una scuola insignita nel 2011 del Blue Ribbon, riconoscimento che viene assegnato alle migliori scuole statunitensi, che svolge programmi che si sviluppano in tutto il mondo.

Venezia, Mantova e Firenze sono state le città sin qui visitate dal gruppo, ora è la volta della nostra grazie al dottor Peppo Biscarini e a sua moglie Jane, che sono riusciti a portare a Manfredonia questo progetto dopo 3 anni di scambi a Roma come dirigenti nazionali della Young Life e della Via Veritas. Entrambi, da qualche mese, sono impegnati come ‘life coaches’ (allenatori di vita) per i giovani ma non solo.

“L’accoglienza ricevuta dai referenti del Liceo Classico – spiega Biscarini – è stata di estrema apertura. Lo scambio culturale e l’attività fisica che saranno svolti sono utili per sensibilizzare e per far crescere il senso di responsabilità nei giovani. Stiamo valutando anche, in un futuro prossimo, la possibilità di soggiorni estivi o anche nel periodo scolastico, per aumentare le possibilità di scambio culturale”.

Educare al confronto è una sfida di primaria importanza ed è sempre culturalmente interessante confrontarsi con altre realtà. Quattordici ragazzi e 4 insegnanti collaboreranno, il 14 e 15 febbraio, con alcuni studenti del Liceo Classico ‘Aldo Moro’ per rendere più decoroso lo spazio intorno alla scuola eliminando graffiti e immondizie.

E’ importante per i nostri ragazzi avere contatti diretti con chi è di madrelingua e questa sarà anche un’occasione propizia per effettuare scambi in lingua inglese. L’Amministrazione Comunale ha voluto mettere a disposizione il materiale minimo indispensabile. Domani alle 17,30, gli studenti saranno ricevuti in Municipio dal vicesindaco, Matteo Palumbo.

“La nostra città, sempre accogliente, è felice, come ha già fatto in altre occasioni, di ospitare questi giovani statunitensi. Io non posso che auspicare – afferma il Sindaco, Angelo Riccardi – che i contatti con altre realtà culturali diventino sempre più numerosi e più frequenti. E’ fondamentale oggi saper capire e confrontarsi con profondo rispetto con chi vive e pensa in modo diverso da noi”.

Sabato 16 febbraio, prima di ripartire il gruppo di studenti statunitensi sarà anche alla Casa Famiglia ‘Speranza’ per altre attività culturali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here